Come riferisce l’edizione odierna de la Gazzetta dello Sport, sarebbe concreto il rischio che a fine stagione, per questioni sia finanziarie che tecniche, il Milan possa dover sacrificare almeno uno dei suoi gioielli in rosa.

Il nome più gettonato al momento e sopratutto quello che porterebbe il guadagno più grande è quello di Gigio Donnarumma che ha un procuratore come Mino Raiola che continua a spingerlo altrove, senza dimenticare la plusvalenza da favola che il Milan metterebbe in casa cedendolo.

L’altro nome è quello di Suso che da poco ha rinnovato il suo contratto con il Milan ma c’è una clausola da 38 milioni di euro che potrebbe far vacillare le resistenze. Dipenderà molto anche dal numero 8 rossonero che senza la qualificazione in Champions League rischierebbe di allontanarsi.

Infine c’è Kalinic il quale ha manifestato ultimamente un po di malessere per il poco minutaggio concesso da Rino Gattuso e i fischi scroscianti con cui i tifosi rossoneri accompagnano ogni sua giocata. Il giocatore vorrebbe tornare ad essere protagonista magari altrove ma il Milan dal canto suo deve pensare anche a come rientrare dei 25 milioni spesi in estate che dopo una stagione non esaltante difficilmente potrà ottenere.