Bella e vincente l’U21 di Gigi Di Biagio, che archivia facilmente la pratica Slovenia, rifilando un poker agli avversari, che fa morale dopo la brutta prestazione di Toledo contro la Spagna.

Devastante tra gli azzurrini Chiesa (7,5), che sforna assist a profusione e alla fine trova la (prima) gioia personale, così come Cutrone (7, il cui sogno di mezza estate pare non finire), Orsolini e Favilli, che, invece, si meritano un 6,5. Stesso voto è attribuito, dalla Gazzetta dello Sport, anche all’altro rossonero Calabria, nonché a Pezzella e Barella. Sufficienti, ancora, le prestazioni di Locatelli, Mandragora, Romagna, Cerri, Verde, Adjapong, Vido e Parigini. Da rivedere, infine, Bonifazi, che in pochi minuti riesce a farsi ammonire, e Audero, che regala il goal della bandiera agli avversari.