Evviva, s’è svegliato il procuratore federale Pecoraro.