CAPOLAVORO SUSO
“Nuova terra promessa per Jesus, re rossonero”, è il titolo della Gazzetta dello Sport che non si ferma e che propone altri temi nel sommario “Lo spagnolo miglior goleador Milan segna da 30 metri: «Con Gattuso una squadra nuova»” e nel testo “La sua rete è una prodezza perché da un lato offre una balistica fantastica e dall’altro l’intelligenza di cercare movimenti e soluzioni diverse rispetto a quelle che gli avversari si aspettano”. QS Sport gioca anche nel titolo con il nome dello spagnolo: “Su… so col morale, Milan ora sei bello”, il sommario “L’eurogol dello spagnolo non basta. Donnarumma ci mette lo zampino. Gattuso manca il colpo del ko”. Il commento de Il Giornale allarga il tiro: “Quanta personalità in due mesi di Rino”, nel testo “Sono passati due mesi soltanto da Benevento e il Milan ha capovolto il suo mondo e cambiato la sua testa”.

IL COMMENTO DEL MILAN

“Vero, il Milan che arrivava con il fiato corto sugli ultimi minuti del Vigorito non c’è più. Al suo posto una squadra che, appena rimasta in dieci uomini, si catapulta ancora in avanti e costruisce due occasioni da gol nell’area di rigore dell’Udinese, prima con Kessie e poi con Kalinic. È il frutto dell’impegno massimo in allenamento che chiede sempre Gattuso ma anche del senso di appartenenza che chi entra in campo alzandosi dalla panchina, deve comunque sempre avere. La prestazione a Udine c’è stata, il risultato solo a metà. Tutto il Milan deve rimanere e rimarrà sul pezzo”.

Fonte: acmilan.com