LE SCELTE DEL MISTER
“Da Biglia a Calha ecco gli 8 di Gattuso, è quasi ‘sarrismo’”, è il titolo della Gazzetta dello Sport di oggi che aggiunge: “Il Milan che cresce si sta affidando ad una solida base. Le tre caselle libere: terzini e centravanti”, nel box “Con il nuovo tecnico sono migliorati vecchi e soprattutto nuovi acquisti – Romagnoli più consapevole, Suso si è superato, Kessie si inserisce di nuovo”. Il Corriere dello Sport: “Il tecnico ritrova la Coppa a cui da calciatore ha partecipato due volte, arrivando in semifinale con Ancelotti in panchina – Rino senza vertigini – L’Europa League è l’unico trofeo internazionale a mancare nella bacheca di Gattuso”. Quindi Tuttosport: “Al contrario di Rino, nessun giocatore rossonero ha vinto un trofeo internazionale in carriera – Gattuso Re di Coppe – Il tecnico ne ha alzate ben 6 oltre alla Coppa del Mondo 2006. Non ha mai vinto né Coppa Uefa né Europa League”.

IL COMMENTO DEL MILAN

“È sempre stato il mantra di Rino Gattuso, fin dalla sua presentazione di fine novembre. Dobbiamo essere squadra, dobbiamo diventare squadra, dobbiamo pensare solo a questo. E subito dopo la sconfitta di Verona in campionato a metà dicembre era stato proprio questo il suo principale cruccio: non siamo stati squadra. Diventa poi fisiologico che, quando si punta un obiettivo con questa intensità, anche l’identità di squadra e la stabilità delle scelte di formazione contribuiscano a ispirare il lavoro di un allenatore, proprio come in questo caso”.

Fonte: acmilan.com