Dopo un avvio di stagione un po’ complicato, perché Montella, forse sobillato anche dalla società e dalla sontuosa campagna
acquisti, si era inventato la necessità di doverlo schierare fuori ruolo, per dare spazio ai nuovi acquisti, Suso è tornato ad essere il protagonista assoluto: gol e assist, naturalmente, ma soprattutto la capacità di saltare l’uomo come non capita quasi mai ai suoi compagni di squadra.

Come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, le sue ottime prestazioni, ma anche le difficoltà economiche del Milan, hanno fatto sì che Suso tornasse a essere l’oggetto del desiderio di diverse squadre. Il Milan lo ha blindato, rinnovandogli il contratto nei mesi scorsi e fissando anche una clausola rescissoria di 50 milioni in caso di qualificazione in Champions e di
40 senza la qualificazione, ma le voci di mercato non si placano. Tra le società interessate, ad esempio, c’è il Liverpool, che ha individuato Suso come il giocatore più adatto per sostituire Coutinho, passato al Barcellona.

Il Milan al momento è certamente nelle condizioni di respingere l’assalto del Liverpool: diverso sarebbe il discorso se invece
fosse lo stesso Suso a farsi avanti, per auspicare la cessione in un club che sta facendo la Champions League e che è al quarto posto nella Premier. Ma al momento, pur essendo certamente più verde l’erba di Liverpool, rispetto a quella di Milano, Suso non ha espresso volontà di cambiare squadra. E per Gattuso questa è una bellissima notizia, che gli consentirà di avere lo spagnolo anche per il girone di ritorno. Quello che dovrà confermare il Milan in Europa.