IL MOMENTO DI CUTRONE
“Il protagonista, Patrick Cutrone – La calamita del gol attira il primo bis in A “Anche di ginocchio…”. È il titolo sul bomber comasco da parte de La Gazzetta dello Sport che prosegue: “Gattuso lo vede come Inzaghi e lui: “Gli devo tanto, ma anche a Montella”, il numero “12 i gol stagionali di Cutrone: 5 in campionato, 2 in Coppa Italia e 5 in Europa League”. Sulle pagine del Corriere dello Sport le parole di Gattuso, proprio su Cutrone: “Patrick è Pippo, un tarantolato”, nel testo “Vive per il gol, negli ultimi sedici metri ha il veleno addosso, sono doti che gli ha dato Madre Natura. Ha ampi margini di miglioramento, ma deve perdere meno palloni”. Ecco la lettura de Il Giornale: “Il Milan di Cutrone ora vale l’Europa”, il sommario “Doppietta del bomber, poi Biglia e Borini. Gattuso fa il pompiere: “Risultato bugiardo”, nel testo “Il Milan che Gattuso ha raccolto a pezzi dalla gestione Montella è in grado di rimediare agli errori commessi in precedenza”.

IL COMMENTO DEL MILAN

Inimmaginabili i progressi, messi insieme tutti in un anno solo, da parte di Patrick Cutrone. Nel momento in cui i nati nel ’98 come lui vanno a giocare in provincia per crearsi una dimensione, lui si è ritrovato a flirtare con l’adrenalina nella grande piazza settimana dopo settimana, partita dopo partita. In rosa accanto a lui ci sono centravanti che faranno i Mondiali e che hanno già una grande dimensione internazionale, ma la competizione del ragazzo è sempre e solo con il proprio istinto. Patrick deve nutrire di continuo la sua fame insaziabile di campo e di gol. È andata così anche a Ferrara.