Gli investimenti durante il mercato estivo, insieme al 3-5-2 utilizzato per gran parte di questa prima metà di stagione, hanno portato il Milan a giocare maggiormente sulle fasce, con una conseguente crescita del numero dei cross.