Il Paris Saint Germain sembra fare sul serio per assicurarsi Leonardo Bonucci. Il capitano del Milan, atteso a Milanello per il raduno di lunedì prossimo, è nel mirino del club di Al Khelaifi che potrebbe schierare Gianluigi Buffon in porta e il difensore rossonero davanti a lui, ricostituendo una coppia vincente in sei stagioni di Juventus. D’altronde i parigini sembrano essere nel destino dei rossoneri fin dai tempi, nel 2012, della mancata cessione di Alexandre Pato e, pochi mesi dopo, dei trasferimenti di Zlatan Ibrahimovic e Thiago Silva.

Su Bonucci, al momento, c’è l’irrigidimento del Milan che un anno fa investì 40 milioni di euro (più 2 di bonus) per il cartellino e garantì un ingaggio da 8 milioni di euro a stagione al giocatore. La società di via Aldo Rossi continua a sostenere la disparità di trattamento dell’Uefa proprio nei confronti del club francese, visto che alla fine i colpi Neymar e Mbappè sono stati in qualche modo “diluiti”.

Secondo Tuttosport, Rino Gattuso è uno dei più fermi oppositori alla partenza del capitano, uno dei pochi in rosa ad aver assaporato negli anni i grandi palcoscenici internazionali. “Leo è il nostro capitano, starà con noi ancora a lungo”, ha assicurato Marco Fassone, provando a respingere l’assalto al mittente. Ma a certe cifre e, soprattutto, in condizioni di particolare tensione finanziaria, tutto potrà accadere.