Franck Kessie e il contropiede Milan. I rossoneri hanno lavorato sottotraccia e si sono inseriti quando hanno saputo che la Roma non aveva chiuso l'accordo con il centrocampista. Almeno un paio di incontri blindati con il suo agente George Atangana. E proprio quest'ultimo aveva rilasciato recentemente dichiarazioni molto importanti, della serie "non escludo sorprese". La Roma non è fuori, ma intanto il Milan è assolutamente dentro, questa la svolta significativa che vi abbiamo raccontato. I rossoneri sono sempre stati su Kessie, ora hanno accelerato proponendo un ingaggio da circa due milioni più bonus a stagione. Il Milan si è mosso perché considera Kessie un centrocampista universale e anche perché per gli altri obiettivi (Fabregas e Luis Gustavo in testa) bisogna avere pazienza. La Premier? Grande attenzione da sempre, ma fin qui nessuna proposta vera. Un'altra cosa: Kessie viene assolutamente informato in tempo reale, il rapporto con il suo agente è di massima fiducia. Ora come risponderà la Roma che aveva un'intesa totale con l'Atalanta, ma non con il centrocampista? Intanto, il contropiede del Milan... Foto: sito ufficiale Atalanta

L'articolo Il retroscena: Kessie, quelle parole dell’agente. Il Milan si è mosso perché… sembra essere il primo su Alfredo Pedullà.