Queste le dichiarazioni rilasciate, al termine della gara tra Lazio e Milan, da Ciro Immobile:

SKY SPORT

Sono felice, ho raggiunto la maturità calcistica, sono sereno, oggi abbiamo incontrato una squadra fortissima. Sono sereno, ma lo sono stato anche dopo la sconfitta con la Spagna, vito che sarebbero uscite le qualità del nostro gruppo. Dopo il pareggio contro la Spal era difficile rialzarsi, si pensava avessimo mollato dopo la vittoria in Supercoppa, ma, poi, siamo andati a Verona e abbiamo vinto. Fare quattro gol al Milan, quest’anno, non capiterà a tanti. L’obiettivo stagionale? Credo che la squadra sia quella giusta, il sacrificio del gruppo e gli obiettivi si raggiungono in questo modo. Siamo sulla strada giusta, abbiamo mostrato compattezza. Essere uno tra gli attaccanti italiani più forti in circolazione è una grande responsabilità. L’Italia è stata patria di numerosi bomber. Il pallone? Lo porto alle mie figlie”.

PREMIUM SPORT

La fascia? Non l’avrei voluta, Parolo non meritava l’espulsione, ma comunque sono orgoglioso, oggi c’è stata una cornice bellissima. La Lazio ha dimostrato anche l’anno scorso di essere all’altezza, possiamo giocarci la Champions, anche il pubblico è stato magnifico, questo è un grande gruppo, con uno staff serio. Punto anche alla classifica cannonieri, mi piacerebbe vincerla, anche quando l’avevo vinta, avevo fatto una tripletta. Con il pallone, ci giocheranno le mie figlie”.