La situazione tra il Milan e la UEFA blocca, o meglio dire posticipa, ogni trattativa o discorso relativamente all'acquisizione di un nuovo centravanti, sebbene questa sia la principale necessità tecnica della rosa rossonera.