Il Milan supera la Roma: no, purtroppo non ci riferiamo alla classifica del campionato, dove i giallorossi sono lontani ben 17 punti, ma ad un’immaginaria corsa il cui traguardo è Franck Kessiè. I giallorossi sono da mesi fortissimi sul centrocampista dell’Atalanta, con cui hanno trovato anche l’accordo per il trasferimento sulla base di 28 milioni di euro. Un vantaggio, insomma, svanito nelle scorse ore quando il blitz di Massimiliano Mirabelli con l’agente George Atangana ha portato ad un patto di ferro tra rossoneri ed entourage del giocatore.

Entourage che invece ha rapporti molto freddi con la Roma, come dimostra l’infruttuoso summit tenutosi giovedì scorso. D’altra parte, però, la società di James Pallotta può contare, come dicevamo, sull’accordo con il club orobico, che, stante il grande interesse anche di Juventus, Chelsea e PSG, non ha alcuna intenzione di abbassare le pretese e lo lascerà partite solo per almeno 28 milioni.

Ottenuto anche il benestare di Montella e del presidente Yonghong Li, il prossimo passo per Mirabelli e Fassone, riporta stamane La Gazzetta dello Sport, è quello di sedersi ad un tavolo coi dirigenti dell’Atalanta, forti come detto della volontà del giocatore ivoriano, che in trattative di tale portata è fondamentale. Futuro di Kessiè: sarà a soli 60 kilometri di distanza?