La vera forza di giornata è stata la pazienza. Dopo un primo tempo di studio, quasi senza occasioni a livello di cronaca, la partita è cambiata al 51′ della ripresa: merito del Mister, che ha azzeccato il cambio inserendo Tsadjout. L’attaccante classe ’99 ha dominato fisicamente, dando più soluzioni offensive e soprattutto entrando nell’azione del vantaggio rossonero al 61′ dopo una deviazione (avversaria) in area piccola su cross di Campeol. Diavolo spietato, nemmeno il tempo di far ragionare i biancocelesti che arriva il raddoppio al 65′: il marcatore è bomber Forte, caparbio a ribadire in rete sulla ribattuta del portiere.

Questo successo permette al Milan di scavalcare il Sassuolo e raggiungere il secondo posto dopo 8 giornate. Il miglior riconoscimento possibile all’ottimo lavoro svolto fino adesso. Avanti così! La prossima gara, dopo la sosta, sarà sabato 18 contro la Juve allo stadio Chinetti di Solbiate Arno.

Fonte: acmilan.com