Salta il viaggio di Marco Fassone in Cina. L’amministratore delegato del Milan sarebbe dovuto volare dal presidente Yonghong Li per discutere del rifinanziamento del debito col fondo Elliott e delle strategie di marketing sul mercato cinese.

Come riporta La Repubblica, la trasferto è saltata ufficialmente per gli impegni elettorali in Lega Serie A.

Ad ogni modo, aver chiuso con una vittoria prima della sosta invernale non può che far bene anche ai piani alti della società, che sfrutterà queste due settimane per definire nodi economici e strategie di mercato.