Sono lontani i tempi delle indecisioni, delle perplessità e della rabbia dei tifosi milanisti nei suoi confronti. Gianluigi Donnarumma ora vola ad ali spiegate verso il futuro.

Il momento del portiere è importante, quasi di svolta: davanti c’è l’ipotesi di trascinare il Milan verso una rimonta fondamentale per l’Europa, ma anche una nuova estate di chiacchiere e rumors di mercato che lo vedranno certamente ancora una volta protagonista.

Ma nel mezzo c’è la nazionale, e quel ruolo da erede di Gigi Buffon che spaventa ma allo stesso tempo affascina il 18enne Gigio, il quale già nelle amichevoli di marzo contro Argentina e Inghilterra potrebbe fare la sua prima apparizione da portiere azzurro titolare. Una responsabilità molto grande ma uno che ha esordito in Serie A a 16 anni e ha avuto spalle larghe per affrontare un periodo tormentato come quello del “mancato rinnovo” ha tutto per restare tranquillo.