Tra tre giornate di campionato (e la finale di coppa Italia) il Milan chiuderà la sua stagione sportiva, costellata da qualche luce e tante ombre. Alla fine di maggio, però, la dirigenza rossonera affronterà un’altra sfida delicata connessa alle sanzione stabilite dall’UEFA per il settlement agreement.

POSSIBILI SANZIONI 

L’amministratore delegato Marco Fassone nell’ultimo incontro ha illustrato i piani per rispettare i parametri europei, ora il Milan dovrà raggiungere il break even in in triennio, rischiando multe e limitazioni alle liste UEFA. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna di Tuttosport e come confermato dallo stesso Fassone, non dovrebbero esserci gravi ripercussioni sul mercato.