Calciomercato: scambio de Vrij-Romagnoli con il Milan, la Lazio ci avrebbe provato. A stoppare la clamorosa trattativa sotterranea il rifiuto del difensore olandese, in scadenza di contratto a giugno Una trattativa condotta talmente tanto a luci spente da risultare quasi insospettabile. Sarebbe quella condotta dalla Lazio in questi ultimi giorni con il Milan per la cessione di Stefan de Vrij. Tutto ciò che riguarda il difensore olandese è di per sé abbastanza noto: de Vrij, che ha un contratto in scadenza con i biancocelesti a fine stagione, non ha ancora rinnovato e, a questo punto, difficilmente lo farà nonostante le pressioni del presidente Claudio Lotito. Gli ultimi tentativi laziali per il prolungamento del giocatore sarebbero andati a vuoto e così, raccontano oggi i retroscena, ci avrebbe provato lo stesso Lotito a condurre in porto un piano alternativo per non perdere de Vrij a zero in estate: intavolare uno scambio con il Milan. Sul piatto, oltre al nome dell'olandese, anche quello di Alessio Romagnoli, difensore del Milan dal 2015 ed ex romanista (nonostante però la sua mai smentita simpatia laziale). L'eventualità di uno scambio che sarebbe stato a suo modo clamoroso per il mercato di gennaio avrebbe soddisfatto entrambe le parti: la Lazio, ormai quasi rassegnata a dire in ogni caso addio a de Vrij, ed il Milan che si sarebbe sì privato di una pedina importante in vista del futuro come Romagnoli, mettendo però in cassa un colpo praticamente a costo zero come quello dell'ex difensore del Feyenoord, uno dei migliori del campionato. Peccato che a stoppare la trattativa però sarebbe stato lo stesso de Vrij: rifiutata la destinazione rossonera, è a questo punto lecito chiedersi se è vero, come si ventila da mesi, che il difensore olandese sia già in parola per la prossima stagione con un altro club (la Juventus o una squadra estera. Leggi anche: DE VRIJ ASPETTA IL BARCELLONA?). Per la Lazio nulla da fare, ma non è escluso un nuovo assalto a Romagnoli in estate.
Leggi su Calcionews24.com