Lazio-Milan è la sfida di Mauro Bianchessi: lo scopritore di Donnarumma e Cutrone in rossonero adesso è sulla sponda biancoceleste Mauro Bianchessi per undici anni ha fatto il responsabile del settore giovanile del Milan e da poco è alla Lazio. Domenica la Serie A mette di fronte proprio Milan e Lazio allo Stadio Olimpico e per il dirigente sarà il momento in cui potrà rivedere qualche sua scoperta. «Non potrò vederli come avversari, abbiamo passato momenti intensi» ammette adesso. Donnarumma, Locatelli, Calabria e Cutrone sono alcuni dei suoi gioiellini: il portiere è e sarà un fenomeno, continua l'ex rossonero, mentre gli altri sono bravi e possono confermarsi ad alti livelli. Soprattutto quel Cutrone che sta mettendo paura a Silva e Kalinic per il loro ruolo da titolari. Bianchessi infatti spiega: «Cutrone ci costò 1.500 euro, da quando aveva 14 anni dico che sarebbe diventato uno dei migliori attaccanti italiani, prima sorridevano ma ora...». Donnarumma invece è un milanista vero, prosegue il dirigente laziale secondo cui la fascia da capitano sarebbe il giusto premio. Adesso alla Lazio la musica è cambiata ma Bianchessi a Tuttosport esprime contentezza per il nuovo ruolo: «Spero vinca la Lazio domenica. Spero anche in una bella gara dei "miei ragazzi". Qui sto bene, tra due o tre anni raccoglieremo quanto stiamo seminando».
Leggi su Calcionews24.com