allenamento-milan

[fncvideo id=71215 autoplay=false] MILANO - Nell’estate del 2004, l’allora centrocampista del Lecce, Cristian Ledesma, si aggregò temporaneamente al Milan per una tournée estiva. A quei tempi il club rossonero usava chiedere in prestito giocatori di altre squadre per pochi giorni durante la preparazione estiva, anche per poterli conoscere meglio.  Ledesma poi però tornò in Puglia. Ecco le sue parole a Calcio 2000: allenamento-milan "In quegli anni il Milan si affidava molto a questo tipo di soluzione. Aveva tanti calciatori in Nazionale, pertanto chiedevano a varie società di concederne alcuni in prestito per queste tournée, magari anche per conoscerli meglio. Ed è quello che accadde con me, anche se probabilmente non avrei dovuto accettare. Ammetto di essere stato un po’ ingenuo. Mia moglie era in attesa del nostro primo figlio che sarebbe poi nato ad agosto, e quegli impegni iniziarono subito dopo la fine del campionato. Diciamo che non era il momento migliore per partire. Forse sbagliai, ma il Milan era il Milan. Infatti ringrazio chi mi ha scelto, perché lavorare per circa dieci giorni con campioni del calibro di Costacurta, Maldini, Ambrosini, Redondo e Serginho significò molto per me. Indipendentemente dal poco tempo a disposizione". Seguici anche su Telegram. clicca qui e scopri come 3

The post Ledesma: “Il Milan mi volle per dieci giorni, ma non avrei dovuto accettare” appeared first on Il Milanista.