“Il rinnovo di Gattuso? Aprendo l'uovo di Pasqua lo troveremo”, così sì era espresso Massimiliano Mirabelli il 28 marzo. È passata anche Pasquetta, ma cambia poco rispetto ad un rinnovo annunciato e strameritato, ve ne avevamo parlato abbondantemente, per un Milan a immagine e somiglianza di Ringhio. Già il 6 febbraio scorso il diesse rossonero era stato chiarissimo al riguardo: “Altro che traghettatore, vi avevamo sempre detto che per noi Gattuso non era una scommessa, personalmente mi auguro che possa restare su questa panchina per 10 anni”. Da quel momento in poi era partito il tam-tam, oggi pomeriggio dopo il derby Ringhio aveva fatto intuire che c’era stata un’accelerata, con quel “sono sicuro di continuare”. L’allenatore, promosso dalla Primavera dopo l’esonero di Montella, firmerà come previsto fino al 2021. Il premio sacrosanto per quanto mostrato in questi primi mesi alla guida della prima squadra, Ringhio si è meritato la conferma e adesso sono in arrivo anche i passaggi formali.  In base alle indiscrezioni in nostro possesso, infatti, per le 17 di domani è fissato l’incontro tra il Milan e Gattuso per arrivare al nero su bianco. Foto: Twitter Milan

L'articolo L’indiscrezione: Gattuso, rinnovo annunciato e strameritato. Domani alle 17 l’incontro per la firma sembra essere il primo su Alfredo Pedullà.