Tra Coppa Italie e mercato. Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus, ha fatto il punto in casa bianconera

Beppe Marotta, amministratore delegato e direttore generale della Juventus, ha parlato a  48 ore dalla finale di Coppa Italia contro il Milan in programma mercoledì sera all’Olimpico. Il dirigente bianconero, al sito ufficiale della Juve, ha invitato i ragazzi di Allegri a un atto d’amore verso i tifosi: «Abbiamo vinto la Coppa Italia negli ultimi 3 anni e vorremmo alzare al cielo il trofeo anche mercoledì, anche come atto d’amore verso i nostri splendidi tifosi. Non sarà facile perché il Milan sarà motivatissimo, per loro sarà un obiettivo fondamentale, ma noi vogliamo vincere».

Il dirigente bianconero non ha festeggiato lo Scudetto perché manca ancora l’aritmetica ma ha già preparato le bottiglie da stappare: «L’aritmetica ancora non ci dà ragione. Dobbiamo però essere realisti: virtualmente ce lo sentiamo addosso ma vogliamo conquistare l’altro punto che ci manca per l’aritmetica. Sicuramente però possiamo dire che è stata compiuta una grandissima impresa, da parte di società, squadra, allenatore e tifosi». Chiosa sul futuro di Buffon e Allegri: «Buffon è sereno, come sempre quando prepara i grandi appuntamenti: è un grande campione e i campioni sono tali quando le società traggono miglioramento dalla loro presenza. Gigi è a tutti gli effetti un’icona del nostro calcio. Allegri? Ci incontreremo a bocce ferme per parlare del futuro e sono sicuro che sarà pieno di soddisfazioni insieme».


Leggi su Calcionews24.com