Mirabelli e Fassone sono già alle prese con l’organizzazione e la pianificazione della finestra di mercato estiva, step fondamentale per il salto di qualità richiesto e previsto per la prossima stagione. Anche lo stesso capitano rossonero, Bonucci, nel post partita di Juventus-Milan aveva pubblicamente consigliato alla dirigenza qualche rinforzo di qualità per completare la rosa. Non sarà un mercato semplice a livello finanziario, poiché molto dipenderà dall’incasso che il Milan riuscirà a trarre dal proprio piazzamento in campionato; ma soprattutto il vero problema sarà il settlement agreement, che potrebbe imporre ai rossoneri delle restrizioni imponenti.

Ricordiamo che il Milan ha già aggiunto alle forze della rosa attuale, Pepe Reina, ormai ex portiere del Napoli. Lo spagnolo vanta un’esperienza gloriosa, che sicuramente aiuterà i ragazzi di Gattuso nel compiere il definitivo salto di qualità. Un altro nome, spesso accostato al Milan, è quello di Arturo Vidal, ex juventino. Il cileno, ha delle caratteristiche invidiabili, è una mezzala molto moderna, con un’esperienza anche internazionale, forte dei successi ottenuti in Germania e in Italia. Corsa, velocità, destro potente, ottimo dribbling: un sogno per il Milan di mister Gattuso. Anche Depay del Lione farebbe molto comodo al Milan, con il suo tiro preciso e potente, un vero treno sulle fasce. L’olandese piace molto a Mirabelli e il costo del cartellino, per ora, è l’unico fattore non convincente per la dirigenza rossonera.

Tanti altri nomi compaiono sul taccuino di Mirabelli, tra cui quello di Cebollas, pista che si sta complicando negli ultimi giorni, così come quella di Moussa Dembelé, profilo molto apprezzato da tutta la dirigenza rossonera. Insomma, sarà necessario intervenire sul mercato, ma al momento la priorità rimane il finale di stagione, dopodiché il Milan potrà andare all’attacco…anche sul mercato.