Il Milan lavora sul fronte cessioni. Donnarumma e Suso per fare cassa ma attenzione alle sirene di mercato per Bonucci e Romagnoli

La sentenza del Tas attesa per il 19 luglio sbloccherà, in un modo o nell’altro, il mercato del Milan. Il mercato dei rossoneri sarà a saldo zero, il tutto a prescindere da come evolveranno le trattative societarie tra Li, Elliott e gli altri magnati interessati a rilevare il club rossonero. Il Milan ha bisogno di plusvalenze e per farlo potrebbe essere costretto a cedere alcuni dei suoi uomini migliori come ad esempio Gigio Donnarumma e Suso. Il portiere classe ’99, sino a questo momento, non ha mercato, a differenza della passata stagione, quando c’era la fila dietro alla sua porta.

L’estremo difensore, salvo sorprese, resterà al Milan ma il mercato è lungo e ricco di sorprese. Suso invece ha una clausola rescissoria da 38 milioni di euro. Lo spagnolo non è sul mercato ma un club potrebbe versare i 38 milioni e strapparlo via ai rossoneri. Con Gigio e Suso le plusvalenze sarebbero del 100%. Attenzione poi, secondo Il Corriere dello Sport, alle situazioni relative a Bonucci e Romagnoli: i due centrali hanno molto mercato ma con loro le plusvalenze sarebbero minori. PSG e United però sono alla finestra.


Leggi su Calcionews24.com