Il Derby di Milano, nel corso di questa stagione, ha già regalato una gioia a Gennaro Gattuso

L’inizio di Gattuso sulla panchina del Milan è stato, a dir poco, negativo: il pareggio sul campo del Benevento e le sconfitte subite per mano di Hellas Verona ed Atalanta hanno caratterizzato il dicembre nero del Diavolo. Tutto, però, è cambiato dal 27 dicembre in poi: giornata in cui la squadra di Ringhio battè l’Inter nel Derby valido per i quarti di finale di Coppa Italia. Da quel momento in poi il percorso dei rossoneri in campionato è stato privo di sconfitte fino al 3-1 contro la Juve.

Motivo per cui la stracittadina di domani assume la stessa importanza di quello giocato appena dopo Natale. Arriva dopo una sconfitta e può dare uno slancio decisivo in ottica qualificazione in Champions League, come si evince dallo stesso sito ufficiale del Milan, su cui si legge: «Per il Milan il derby non è la fatidica partita a sè. È una tappa della propria crescita, che passa anche attraverso partite come quelle di Londra e Torino dove ai rossoneri è mancato il colpo del k.o. Capire, metabolizzare, migliorare. Sono i tasti su cui batte Rino Gattuso che ritorna a giocare un derby, dopo quello della svolta assoluta dello scorso 27 dicembre, anche quello giocato dopo una sconfitta».


Leggi su Calcionews24.com