Fair play finanziario, rossoneri in ansia. Possibili limitazioni a mercato e ingaggi. Le ultimissime notizie sul Milan

Il Milan lavora per conquistare il sesto posto in campionato ma freme in attesa della sentenza UEFA sul Fair Play Finanziario tra fine maggio e inizio giugno. Il Corriere dello Sport in edicola oggi ha analizzato la situazione. Al momento restano in sospeso i rinnovi di Cutrone e Romagnoli ma c’è una situazione peggiore che potrebbe addirittura portare alla mancata concessione del settlemente agreement a causa dei dubbi su Yonghong Lì. Un caso limite che potrebbe portare il club milanista davanti alla Camera Giudicante (Adjudicatory Chamber) dell’UEFA.

Il Milan attende le decisioni per programmare il futuro. Ma cosa rischia il Milan? Per cominciare ci sarà una multa che dovrebbe aggirarsi attorno ai 20 milioni di euro, una parte dei quali condizionali. La lista UEFA sarà ridotta e probabilmente occorrerà che gli eventuali nuovi innesti abbiano valore pari a chi uscirà dallo stesso elenco. Potrebbe anche esserci un tetto sugli ingaggi legato al fatturato e un limite alla quota sugli ammortamenti. I rossoneri dovranno rispettare ogni paletto e per questo potrebbero essere necessarie delle cessioni. Sembrano scontate due partenze eccellenti: certa quella di Donnarumma, la seconda potrebbe riguardare Suso.


Leggi su Calcionews24.com