Il Milan ritrova la vittoria. Fondamentale dopo Marassi, molto importante dopo i malumori che hanno accompagnato gli ultimi giorni rossoneri. E nonostante il doppio vantaggio nella sfida casalinga contro il Rijeka, nel finale le cose si erano messe male. Ma il pronto intervento era presente a San Siro.

Come riporta l’edizione de La Gazzetta dello Sport, Patrick Cutrone ha scacciato la mini crisi rossonera da San Siro. Un gol preziosissimo quello dell’ex bomber della Primavera che ha regalato al Milan un successo che oramai pareva sfumato. Il doppio vantaggio firmato André Silva e Musacchio, poi il black out finale: prima l’errore di Bonucci, poi quello di Romagnoli. Ma fra Montella e un post partita infuocato ci si è messo di mezzo Patrick Cutrone, il pronto intervento: gol da vero bomber d’area di rigore, mancino alle spalle del portiere croato. I numeri della sua gara dicono di 4 tiri in porta e 20 passaggi totali (17 riusciti). Ma nel momento più importante Cutrone ha battuto un colpo.

Se André Silva pare il bomber dell’Europa League e Kalinic fino a questo momento ha trovato la via del gol solamente in campionato, Cutrone ha segnato ovunque e senza distinzioni. Come conferma nel post partita, quando con serenità ha affrontato le domande dei giornalisti. Prova da grande, una prova da Patrick Cutrone.