Il Milan e il rifinanziamento del debito. Un problema che i rossoneri, ed in particolar modo l’ad rossonero Marco Fassone, stanno cercando di risolvere trovando una banca che possa prendersi carico dei 303 milioni di debito del club con Elliott.

Come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, ci sarebbero dei legami fra il Milan e la famiglia Pozzo, presidente dell’Udinese, ma anche del Watford in Inghilterra e del Granada in Spagna. Al centro della questione c’è Bgb Weston, la società inglese di consulenza finanziaria che è stata incaricata di trovare un fondo o una banca disposti a rinegoziare il maxi debito. Uno dei fondatori di Bgb Weston, Lorenzo Gallucci, è uno dei direttore della Hornets Investment Limited, la holding che controlla proprio il Watford di proprietà dei Pozzo. La Hornets Investment Limited possiede lo stesso indirizzo della Bgb Weston.

Solamente una coincidenza, probabilmente, ma spetterà ora a Bgb Weston trovare un nuovo istituto per rifinanziare il debito dei rossoneri ed eliminare quella scadenza di ottobre 2018 che pesa sul club rossonero.