Il Milan ha quattordici punti di ritardo sulla Roma, al momento quarta forza del campionato ed ultima squadra che al momento andrebbe direttamente in Champions League. Un divario che sembra incolmabile visto l’andamento della battistrada in cima alla classifica, dunque la soluzione per salvare la stagione rimane una sola: vincere l’Europa League.

I giallorossi hanno 39 punti ed una gara da recuperare e se dovessero ottenere lo stesso bottino anche nel girone di ritorno ci vorranno più di 80 punti per arrivare quarti, una soglia altissima e per il Milan. I rossoneri, fermi a quota 25, dovrebbero farne più di 55 in un solo girone per raggiungere la meta, missione quasi impossibile anche se la soglia punti dovesse abbassarsi solo di un po’.

Dal 2010 ad oggi, infatti, la media punti per arrivare quarti è di 66.5 punti con picchi superiori a 72 nella passata stagione. Guardando l’andamento attuale delle big molto probabilmente la soglia piuttosto che a 66 si avvicinerà a 72 punti, con ampie possibilità di superare anche questa cifra. Più percorribile quindi la strada che conduce all’Europa League, adesso distante cinque lunghezze dalla formazione di Gattuso. Sempre dal 2010 ad oggi, il sesto posto – valido per un posto in EL – è stato raggiunto con 60,5 punti di media con picchi di 63 e cali di 58 punti. Il Milan quindi dovrebbe raccogliere quasi 40 punti per centrare l’obiettivo europeo, lo stesso bottino che la Roma e la Lazio hanno conquistato nell’intero girone d’andata.