Come ogni trama cinematografica che voglia sbancare il botteghino, quello che non deve mai mancare è la suspense: stato di attesa e tensione in cui ci troviamo quando non sappiamo come andrà a finire (e se finirà bene) un film. Il copione lo porta in dote Yonghong Li e ieri si è scritta un’altra pagina della pellicola rossonera sempre più misteriosa.

E’ l’ora della verità: come riporta La Gazzetta dello Sport, sono attesi per oggi i 32 milioni di euro che Yonghong Li deve dare a Elliott per tenersi la proprietà del Milan. Il fondo americano aveva anticipato la somma l’inizio della scorsa settimana per permettere l’aumento di capitale del club e ha fissato la deadline entro venerdì 6 luglio: secondo le ultime indiscrezioni, Li dovrebbe farcela proprio sul filo di lana del traguardo e si terrà ancora il Milan fino alla prossima scadenza, in programma ad ottobre quando ad Elliott dovrà essere rimborsato l’intero prestito (308 milioni) più gli interessati maturati in 18 mesi. Nel frattempo il fondo americano era (sarebbe) già pronto a prendersi il club rossonero in pegno qualora qualcosa oggi dovesse andare storto: l’apparato finanziario di Elliott a già pronto a mettersi in moto e a rilevare da Li la Rossoneri Lux, la società che detiene le quote del Milan.

Nel frattempo ieri è spuntato un nuovo Mister X per la cessione di quote di maggioranza del Milan dopo che la trattativa con gli americani (Commisso, Ricketts o Ross) si è arenata. Si tratta di un profilo ancora sconosciuto, di origini asiatiche, pronto a trattare con Li e anche già molto avanti nella trattative. E il film sul Milan può continuare.