Cessione Milan, ci sono più piste: Commisso vuole trattare solo con Li, mentre Ross e Ricketts puntano al 100%, ma da Elliott

La situazione del Milan è complicata, ma definita. Il club è in mano a Yonghong Li, che ha tempo fino a venerdì per restituire a Elliott i soldi dell’aumento di capitale. Rocco Commisso è alla finestra e vuole trattare con Li. Per l’acquisto della società ci sono anche Stephen Ross e Thomas Ricketts, ma al contrario di Commisso i due statunitensi sono interessati a trattare con il fondo di Paul Singer. Questo significa che Commisso potrebbe essere una soluzione che può attuarsi entro poche settimane, mentre per Ross e Ricketts dipende tutto dalle mosse di Elliott. Commisso ha già presentato la sua offerta e ha avuto un primo contatto con David Han Li a New York.

Intanto, scrive La Gazzetta dello Sport, Ross e Ricketts attendono. Ross è proprietario dei Miami Dolphins, Ricketts dei Chicago Cubs e entrambi hanno intenzione di prendere il Milan (Ricketts ha fatto pure una dichiarazione di interesse ufficiale). Tutti e due puntano al 100% del Milan e tratterebbero con Elliott, ma le tempistiche sono un punto interrogativo. Se Li non dovesse restituire i soldi entro breve, allora Elliott si prenderebbe il Milan e i due americani potrebbero iniziare la loro trattativa. Altrimenti si attenderà ottobre, “gufando” Li e sperando che non riesca a rifinanziare il debito. Per il momento Ricketts è avanti su Ross, ma la situazione è in divenire.


Leggi su Calcionews24.com