Gol Milan, un po' di statistiche: Suso e Cutrone sono i goleador del 2017 con nove reti a testa, pochissime. In sostanza manca un centravanti in grado di segnare con continuità Nel 2017 il Milan ha avuto due cannonieri, ovvero Patrick Cutrone e Suso. Entrambi hanno segnato nove reti a testa, un numero molto esiguo se si considerano le velleità di classifica del Milan. La statistica è interessante ma anche un po' mortificante, se confrontata con i goleador del passato: Shevchenko nel 2000 ne segnò trentasei ed è il recordman degli ultimi venti anni; senza andare troppo lontano, Balotelli nel 2013 mise a referto ventuno reti, Bacca nel 2016 ne ha siglati diciassette. Cutrone e Suso nove, si diceva, ed è un primato negativo. Il record è da condividere con gli anni solari 2014 (Balotelli) e 2015 (Bonaventura e Bacca), in tutti i casi il Diavolo non ha avuto un singolo giocatore in grado di andare in doppia cifra. Manca un centravanti in grado di fare valanghe di gol. Doveva essere Nikola Kalinic ma si è inceppato, mentre André Silva deve ancora maturare. La nota lieta è Cutrone, che in pratica ha giocato solamente sei mesi. Potrebbe diventare lui il giocatore in grado di portare avanti il Milan a suon di gol.
Leggi su Calcionews24.com