Emanuele Marra fuori dal Milan per volontà di Montella: la decisione di divorziare dal suo storico preparatore atletico è stata presa dal tecnico stesso e non dal club, che aveva soltanto chiesto un segnale... Decisione improvvisa, quella dell'addio di Emanuele Marra al Milan, lo è stata probabilmente per tutti, tranne che per Marra stesso. Il preparatore atletico, uno dei fedelissimi di Vincenzo Montella da anni a questa parte, è stato ieri liquidato dall'allenatore milanista con un paio di righe sui social. Alla base del divorzio ci sarebbero ragioni abbastanza profonde e, certamente, non degli ultimi giorni. Pare infatti, riporta stamane il Corriere della Sera, che la discussione tra Marra (leggi: Milan: ecco chi è Marra, il preparatore "esonerato") e Montella andasse avanti già da un po' di tempo ormai. Una discussione riguardante i metodi e che non ha tantissimo a che fare con le recenti deludenti prestazioni. Di sicuro una discussione che però non ha nulla a che fare con tutto ciò di cui si è scritto nelle ultime ore: dalla dieta vegana ai discorsi alla squadra. https://twitter.com/VMontella/status/912722038636281856 Marra è infatti il preparatore che aveva fatto discutere per la filosofia alimentare a base di verdure imposta alla squadra (anche se, a dire la verità, ad occuparsene era un nutrizionista e non lui) e per un discorso fatto qualche mese fa ai giocatori prima di scendere in campo (perché lui e non un leader del gruppo o l'allenatore, si erano chiesti i tifosi). Tutto questo però non c'entra con la decisione di ieri. Semplicemente, riportano i retroscena, la società aveva chiesto a Montella un cambio di rotta immediato domenica. Nessuno aveva imposto all'allenatore di cambiare qualche membro dello staff, piuttosto la decisione sarebbe stata presa dallo stesso tecnico del Milan in piena autonomia e proprio tenendo conto delle vecchie discussioni con Marra. Insomma, serviva un segnale alla società e Montella ha voluto darlo in questo modo. Adesso si attende il nome del successore di Marra, ma potrebbe farsi strada pure una soluzione interna allo stesso staff.
Leggi su Calcionews24.com