8 gare per sognare ancora, 8 gare per tentare l’ultimo assalto alla Champions League. Su questo concetto si baserà l’ultima fase della stagione del Milan, ancora costretto ad inseguire il quarto posto in classifica. Le battute d’arresto accusate negli scontri diretti disputati contro Juventus ed Inter, hanno rallentato l’andamento della rosa di Gattuso, una delle più prolifiche del girone di ritorno. Cinque punti persi nel giro di due gare con due prestazioni di alto livello, le quali hanno sottolineato per l’ennesima volta il vero volto della banda di Ringhio.

È un Milan attento, organizzato e vivo. Lo si è visto nella sfida dell’Allianz Stadium nonostante il brusco ko e lo si è visto anche a San Siro nel derby. Qualche attore ancora manca recita male la parte, ma l’intera compagnia intrattiene e riscalda il pubblico della Scala del Calcio. Il Diavolo è pronto ad affrontare il Sassuolo, con l’obiettivo di concentrarsi esclusivamente sul bottino pieno. Un’eventuale vittoria contro i neroverdi ricaricherebbe mentalmente I rossoneri, in vista anche della sfida ostica da disputare contro il Napoli.

Con un’attenzione particolare il Milan può ancora credere nel sogno europeo, mantenendo una fermezza mentale e concentrazione a mille partita dopo partita. La strada è leggermente in salita, ma qualche cambio di marcia potrebbe cambiare le sorti di una stagione coraggiosa, intraprendente e decisiva.