“Il derby ha cacciato qualche strega, poi il pareggio a Firenze e abbiamo iniziato bene l’anno“. Così il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, ai microfoni di Sky dopo Milan-Crotone. “I conti si fanno alla fine, crediamo di aver messo in piedi una buona squadra di giovani. Si può costruire qualcosa di importante, è vero che stiamo avendo grandi difficoltà, ma questo gruppo ha un valore importante a livello patrimoniale più di quello acquisito. Abbiamo aumentato il valore patrimoniale di questi calciatori. Stiamo facendo maluccio, ma contiamo di andare avanti e di poter fare bene nel futuro”.

Sul mercato in entrata a gennaio: “Stiamo sempre attenti, giriamo tanto e vediamo tanti partite. Guardiamo i giovani del futuro, il mercato è un mai-dire-mai, non abbiamo intenzione di intervenire su questo gruppo. Pensiamo a lavorare sui giocatori che abbiamo e migliorarli come sta facendo Gattuso”.

Sui singoli: Kalinic e André Silva minusvalenze? Non è una questione di dire se ho scelto bene o male, ma sono due giocatori che hanno fatto poco in campionato. Se dovessimo metterli sul mercato prenderemmo un euro in più e non un euro in meno. Lo vedremo se i fatti mi smentiranno. Ci sono paesi come Inghilterra e Spagna che stanno alzando troppo le cifre di mercato”.