La proposta di Mirabelli per aiutare il calcio italiano Nell'intervista concessa a Il Giornale, Massimiliano Mirabelli ha toccato diversi temi, tra cui anche lo stato del calcio italiano. Il direttore sportivo del Milan ha fornito la sua personale ricetta per salvare dare una mano alla Nazionale: «È il caso, non avendo sceicchi a disposizione, di farsi venire qualche idea. E immaginare riforme che consentano al calcio italiano di competere in Europa rilanciando le quotazioni della Nazionale dopo la dolorosa esclusione dal mondiale. Una proposta potrebbe essere la seguente: liberalizzare il numero degli stranieri extra comunitari, fissare la rosa a 25 unità con l'obbligo di schierare 6 italiani in campo». Quali sarebbero gli effetti di questa proposta? Secondo Mirabelli «si metterebbe così in moto un meccanismo virtuoso capace di coinvolgere anche gli altri campionati spingendo le società a coltivare i settori giovanili e garantendo ai club il volume d'affari». La FIGC che verrà darà ascolto al parere del dirigente rossonero? Quel che è certo è che per ora la formazione tipo del Milan non sembra dare seguito a questa proposta. Tra i titolari fissi abbiamo: Donnarumma, Calabria (o Conti), Bonucci, Romagnoli e Bonaventura. Sono 5 (considerando Borini una riserva), si potrebbe dire che manca la punta della Nazionale: se solo fosse arrivato Belotti...
Leggi su Calcionews24.com