(ANSA) - LONDRA, 12 LUG - E' bastato un tweet di Boris Johnson che Gary Lineker accusasse l'ex ministro degli Esteri di cavalcare la popolarità della nazionale.