Queste le dichiarazioni rilasciate, al termine della gara vinta contro il Rijeka, da Vincenzo Montella:

SKY SPORT

E’ successo in tutte le partite, ci portiamo a casa un’altra esperienza. Abbiamo scalato un gradino indispensabile, le partite vanno gestite anche oltre il settantesimo. Sottolineo lo spirito della squadra, specie di alcuni, questo è un grande risultato, al di là dei passi avanti della squadra. Vedere la squadra mettere in campo questo orgoglio è una gioia. Questo dev’essere un inizio. Con Bonucci ce l’avevo perché era il capitano e avrebbe dovuto essere il più bravo a gestire, ma si tratta di un richiamo positivo e costruttivo. Dobbiamo crescere nella fase difensiva e negli automatismi, abbiamo avuto un inizio difficile, abbiamo sofferto questo momento che ci siamo creati. Abbiamo sofferto questo, ma la squadra ha provato a fare la partita, nonostante il Rijeka abbia fatto una partita aggressiva. Avremmo potuto fare meglio nella prima parte di gara, nel creare palle gol. Sulla postura del corpo, lavoriamo. Dobbiamo capire a cosa siano dovuti alcuni momenti personali. Ci lavoriamo, ma possiamo parlare anche delle cose positive. Stiamo crescendo, dobbiamo crescere. Non siamo continui, ma siamo qui per lavorare e per portare avanti un discorso tecnico. Si tratta di tutte cose su cui possiamo lavorare. Senza dubbio, ci portiamo a casa più esperienza, più spirito ed energia. Se Donnarumma avesse parato il rigore, non avremmo portato a casa alcune cose positive. Vedo il bicchiere pieno, perché abbiamo vinto e ci sono cose positive. Quest’anno, a San Siro, le abbiamo vinte tutte. Speriamo sia così anche domenica”.