Vincenzo Montella

Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Oggi a Crotone il tecnico Vincenzo Montella arriverà a quota 32, ovvero il numero di formazioni diverse schierate dal 1′ minuto del suo Milan in 34 giornate di campionato. Quasi un record che però non  muta l’obiettivo finale: la qualificazione in Europa.

Il tecnico rossonero, come riporta la Gazzetta dello Sport, non cambia idea sulle ambizioni del proprio club richiamando tutti sull’attenti. Ieri in conferenza stampa ha rimproverato la tendenza a parlare più di mercato che di campo in questo delicato periodo stagionale: “Per Donnarumma è partito più di un tormentone, si sta parlando troppo di mercato. Molto spesso ci sono delle speculazioni anche da parte degli agenti. Il club ci ha detto di pensare solo al finale di stagione per arrivare in Europa. Io non preferisco Aubameyang, Morata, Benzema, Cavani o Bernardeschi. L’intenzione mia e della società è di continuare con questo gruppo, migliorandolo. Da parte mia, per il mio futuro arrivare o meno in Europa non fa differenza. La società si è espressa in maniera precisa e tra gentiluomini non ci sono problemi”.

Dunque nessuna volontà di stravolgere le carte in tavola in vista del futuro, ma il pensiero corre ai problemi della sua rosa attuale, come i fischi ad alcuni calciatori: “Credo che un calciatore o un allenatore debba accettare dei fischi, lo spettatore ha diritto di mostrare il suo punto di vista. De Sciglio per esempio ha la forza per cambiare le opinioni. Anche io a Roma sono stato criticato e poi osannato. Il Crotone? Affronteremo una squadra molto organizzata, piena di orgoglio, coraggiosa”.

 

Redazione MilanLive.it

L'articolo Montella, Milan sull’attenti: “Basta mercato, pensiamo all’Europa” è stato scritto e pubblicato nella sua versione originale sul sito .