Le parole di Vincenzo Montella al termine di Milan-Udinese ai microfoni di:

PREMIUM SPORT

“Quella di oggi non è una vittoria sporca, è una vittoria meritata per quello che si è visto in campo. Reazione importante dopo il gol. Cosa non mi è piaciuto? Che potevamo chiudere prima la partita e siamo stati distratti in certi momenti. Ma sono situazioni che capitano e capiteranno ancora, ma dobbiamo essere concentrati sempre. Suso si abituerà a giocare in questa posizione, per lui non era facile trovare spazi là davanti. E’ stato difficile per lui soprattutto perché ha bisogno di toccare spesso la palla. Andre Silva e Calhanoglu fuori? Abbiamo giocato giovedì sera in trasferta, c’è stato poco tempo per recuperare, dopo le partite di coppa si dorme sempre poco. Rodriguez è un giocatore di rendimento e sostanza, ha un buon piede e serve ottimi cross. E’ stato un ottimo acquisto, soprattutto perché è giovane ma nello stesso tempo ha tanta esperienza. Anch’io penso che lo scorso anno una gara come questa non la avremmo vinta. Queste sono partite che si suddividono in tante mini-partite e penso che oggi i ragazzi le abbiano interpretate bene. Condizione fisica? Non penso stiamo male, anche se se a volte non sei concentrato e puoi dare l’impressione si non stare bene. Non so quale sia il nostro potenziale, perché abbiamo in squadra molti materiali grezzi sui quali dobbiamo lavorare. Quale sia il migliore acquisto fino ad ora? Non saprei, sono undici e tutti buoni. Kessié è un ottimo giocatore ma lo sapevamo da subito. Penso che quello che è cresciuto si più sia André Silva. Partita contro la Lazio? Non la rigiocherei in un altro modo, perché è stata una sconfitta stimolante. Quei quattro schiaffi fanno male e fa bene ricordarli. Oggi abbiamo dimostrato che la squadra ha carattere e si rialza velocemente. La colpa è stata dei media che ci hanno definito la squadra più forte del mondo e io l’allenatore più bravo del mondo. Non lo siamo ma penso che possiamo migliorare molto”.