Giorni turbolenti in casa Milan dopo la sconfitta di Genova con la Sampdoria, la seconda in poco tempo rimediata in campionato, che ha portato anche all'allontanamento di Emanuele Marra, ormai ex preparatorie atletico rossonero e storico collaboratore di Vincenzo Montella con cui aveva già lavorato alla Fiorentina e alla Samp. Alla vigilia della sfida di Europa League con il Rijeka, proprio Montella, ha fatto il punto in merito al divorzio con Marra annunciato via social nelle scorse ore: "Non era lui il problema, ci sta che ci siano delle divergenze su alcuni punti, e in questo momento non mi sono sentito di supportare. Ho dovuto fare una scelta dolorosa da fratello maggiore, gli auguro ogni bene, scelta molto dolorosa. Non c'era più totale sintonia. Non posso andare oltre a quello che ho già detto. È una mia creatura ed è nata con me, però se non c'è la stessa convinzione e visione, la separazione diventa inevitabile. Il suo successore? Valuto alcuni profili, aspetto risposta dal mio preferito, ma non ho ancora deciso. Una notizia non si può nascondere, quindi ho preferito darla io direttamente. La scelta reale è stata questa, vi ho dato meno da fare dando io la notizia di Marra". Foto: Milan Twitter

L'articolo Montella su Marra: “È un fratello, ma ho dovuto sacrificarlo perché…” sembra essere il primo su Alfredo Pedullà.