Al termine di Milan-Spal, Vincenzo Montella ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

MILAN TV

Vittoria preziosa, meritata, dobbiamo giocare un po’ più in continuità nei 90 minuti. Volevamo fare gol tutti e questo è un bene, ma dobbiamo crescere nella maturità e nella gestione della partita. Erano tutti duelli, la Spal ha giocato con grande ordine, è una squadra a cui faccio i complimenti. La squadra dà la sensazione comunque di essere sempre in partita e di sapere sempre cosa fare. Biglia? Grande prestazione, calciatore prezioso e intelligente. Rodriguez mi è piaciuto molto, è sempre stato concentrato, sta crescendo. I rigoristi? Ne assegno sempre due prima della partita, oggi abbiamo fugato ogni dubbio, erano loro i primi due designati. La Samp è una squadra molto organizzata che l’anno scorso ci ha fatto soffrire. E’ una trasferta che temo molto, credo sia difficile come quella di Roma. Dobbiamo arrivarci concentrati”.

PREMIUM SPORT

Il 3-5-2 per ora è il modulo migliore, possiamo giocare sia con due punte vere, che con una prima punta ed una più arretrata, ovviamente si può ancora migliorare, soprattutto nella gestione della palla nel finale e nella finalizzazione, in generale comunque buona prova. André Silva stasera è andato molto bene, è stato sempre in partita, sta anche migliorando nell’atteggiamento, a fine partita era arrabbiato perché l’arbitro aveva fischiato la fine. In generale abbiamo avuto un ottimo inizio di stagione, sapevamo della difficoltà nel gestire 11 giocatori nuovi, ma in generale questa è una squadra destinata a crescere. La prossima è una partita difficilissima, non c’è tempo per gioire, dobbiamo avere subito la testa sul prossimo incontro. Prima della partita decidiamo i rigoristi ed il loro ordine, avendone avuti due è stato più facile, anche André Silva li sa tirare bene. Veniamo da 5 partite in 14 giorni, pochi giocatori le hanno giocate tutte, ma in generale è ottimo poter adoperare molti cambi per far rifiatare la squadra, le scelte ovviamente sono molto difficili, per esempio quella di lasciare André Silva in panchina dopo l’ottima partita in coppa. La squadra è molto compatta e ciò mi piace molto, in generale ho poco tempo per lavorare ma quest’aspetto non manca in entrambi i moduli. Contro la Sampdoria adopererò qualche cambio, come in tutte le altre partite. Calhanoglu, Bonaventura e Suso possono anche giocare insieme, ma per far sognare i tifosi basta vincere le partite“.

SKY SPORT

Penso che siamo dove ambivamo. Veniamo da dieci partite tra Europa League e campionato, abbiamo fatto nove vittorie e una sconfitta. Ma non ci adagiamo, tutti noi dobbiamo ambire a crescere, siamo già proiettati verso una partita importantissima contro una grande squadra come la Sampdoria. Dovremo ripristinare l’aspetto mentale prima ancora di quello fisico. Oggi la squadra ha avuto una buona continuità, ma non mi basta perchè possiamo fare di più nella continuità e nella gestione della partita. Non so a che punto siamo perchè tanti giocatori sono giovani ed alcuni hanno potenzialità molto inespresse. Biglia ha fatto una partita straordinaria per intelligenza calcistica, sa guidare con autorevolezza i compagni, oggi ha anche stretto i denti, è un calciatore straordinario. Quando parlo di potenzialità inespresse parlo di André Silva e Calhanoglu, ma anche Suso, Bonaventura e Kessié possano fare ancora di più. Quando la qualità degli avversari si alzerà ci faremo trovare pronti”.