Il presidente dell'Aia vede il bicchiere mezzo pieno dopo le prime sei giornate: «Quasi tutti gli interventi sono stati esatti» Di diverso avviso il tecnico del Pescara: «Il calcio è un gioco dove si sbaglia» Il presidente dell’Aia Marcello Nicchi ha parlato a Coverciano a margine dell’Assemblea ordinaria di Lega B (e dell’incontro con gli arbitri): «Questi incontri sono importantissimi, per dire quello che ognuno pensa: ovviamente dopo sei partite i resoconti sono al minimo storico, ci sono state domande interessanti. Questa è la strada migliore, ovvero quella della coordinazione. Il VAR? L’introduzione della tecnologia sta portando grandi privilegi: nelle prime giornate ci sono molti interventi del VAR che sono stati tutti esatti» Sul posticipo di domenica scorsa Fiorentina - Atalanta, gara che è stata segnata da numerose polemiche al fischio finale, Nicchi afferma: «C’e’ stata sì una disfunzione domenica scorsa in una partita, ma questo fa parte anche dell’essere umano, si può sbagliare, può sfuggire. Chi di competenza ci lavorerà per far sì che questo non accada. Noi non ci focalizziamo mai su un episodio. Noi guardiamo a tutto e complessivamente le cose stanno andando bene. Potranno andare meglio, ma l’errore è sempre dietro l’angolo. Noi oggi possiamo dire che su cento casi, su 95 il Var ci dà una grossa mano. Si sono azzerate le ammonizioni, i comportamenti rissosi non ci sono più, non si entra più con la gamba a martello perché evidentemente si sa che se all’arbitro certe cose possono sfuggire, a qualcun altro non sfugge.»  Come spesso accade la voce fuori dal coro appartiene a un personaggio noto nel mondo del calcio, infatti Zdenek Zeman,  il quale oggi era presente a Coverciano insieme a Nicchi e agli allenatori di Serie B , ha rilasciato queste dichiarazioni opposte a quanto affermato da Nicchi: «Come valuto la sua introduzione? Non in maniera positiva il calcio è un gioco dove si sbaglia, dove sbagliano i calciatori e dove possono sbagliare anche gli arbitri. Sbagliare è umano, quindi comprensibile.»
Leggi su Calcionews24.com