Bonucci e Romagnoli out, si scaldano Musacchio e Zapata. Riassunto di una difesa riscritta e reinventata da mister Gattuso, che dovrà fare a meno dei suoi due pilastri difensivi. A preoccupare sono le condizioni di Romagnoli, probabile escluso fino alla fine della stagione. Non resta che sperare in un recupero per la finale del 9 maggio a Roma; d’altro canto uno schieramento forzato potrebbe compromettere i tempi di recupero oltre alla partita stessa, bruciando un cambio a partita in corso.

NUOVA COPPIA

Tocca a Zapata e Musacchio, osservatori fino ad oggi dei progressi e dell’affiatamento della coppia tutta italiana. Musacchio ha registrato qualche apparizione in più rispetto al compagno colombiano, ma domenica, contro il Napoli, toccherà a tutti e due. Dalla loro parte non hanno l’avversario, basti ricordare i componenti del tridente d’attacco partenopeo. I due sudamericani si caricano sulle spalle la difesa e anche il finale di stagione del Milan. Domenica, verrà definito e nominato il compagno di Bonucci per queste ultime sette giornate di Serie A. Per uno dei due si prospetta, dunque, un finale di stagione da protagonista.

TRAMONTO EUROPEO 

Dopo l’addio, o si spera, l’arrivederci al sogno Champions League, il Milan deve difendere ad ogni costo il sesto posto. La Fiorentina, in un ottimo periodo, scalpita e morde le caviglie ai rossoneri, pronti a contendersi l’ultimo pass per l’Europa. Sono solo due i punti che separano le due squadre e un passo falso potrebbe compromettere le sorti della stagione, riscritta dall’arrivo di mister Gattuso. I rossoneri hanno registrato un calo nelle ultime apparizioni contro Juventus, Inter e Sassuolo, raccogliendo solo due punti. Stanchezza fisica quanto mentale, emblema di una stagione riservata alla rincorsa alle prime posizioni.

COMPATTEZZA

I due centrali chiamati in causa dovranno rispondere presente a questa chiamata, la chiamata dell’Europa, che solitamente non si fa attendere e non ammette errori. Sarà richiesta loro compattezza e affiatamento. Musacchio e anche lo stesso Zapata vantano una velocità imponente in fase di ripiego, oltre ad una preminenza nel gioco aereo e ad un dominio nel duello fisico. Un’ottima chance per i due, protagonisti forzati fino alla fine della stagione. Compattezza per evitare il tramonto europeo.