Queste le pagelle di Austria Vienna-Milan.

Donnarumma G. 6 – Dalla sue parti corrono pochi pericoli. È attento nelle rare conclusioni avversarie e risulta incolpevole in occasione del gol dell’Austria Vienna.

Zapata 6 – Copre bene sul centrodestra chiudendo in diverse occasioni su Pires. Pecca in fase di marcatura in occasione del gol avversario.

Bonucci 7 – È il leader della difesa rossonera. Chiude ogni spazio centralmente e si spinge in avanti impostando con lanci lunghi in profondità. Ottima prova del capitano rossonero.

Romagnoli 7 – Gioca un partita attentissima sul centrosinistra chiudendo in ogni circostanza gli attacchi dell’Austria Vienna. L’infortunio è soltanto un brutto ricordo per uno degli elementi chiave del Milan. Dal 73′ Musacchio 6 – In quasi venti minuti svolge un buon lavoro di copertura sul centrosinistra.

Abate 6.5 – Nel primo tempo soffre un po’ sulla destra ma si riprende con il passare del tempo soprattutto nella ripresa. Partita più che sufficiente.

Kessié 6.5 – Un po’ opaco e disattento nella prima frazione di gioco, si riprende nella ripresa dove serve un assist importante ed intelligente ad André Silva che cala il poker temporaneo del Milan. Dal 61′ Bonaventura 6 – Prende bene il posto del suo compagno di reparto.

Biglia 7 – In cabina di regia svolge un lavoro perfetto. Detta i tempi di gioco, imposta e recupera un elevato numero di palloni. Partita da incorniciare.

Calhanoglu 8 – È l’uomo più ispirato della serata. Gioca a tutto campo spingendosi in avanti e recuperando anche palloni importanti. Segna un gol da cineteca e serve due assist perfetti ad André Silva. Le recenti prestazioni opache sembrano rappresentare il passato, la stella turca è rinata.

Antonelli 6 – Copre bene sulla sinistra e si spinge molto in avanti. Svolge un lavoro di ordinaria amministrazione.

André Silva 8 – È una macchina da gol. Dopo aver attraversato un piccolo periodo negativo in fase realizzativa il lusitano mostra le sue capacità da grande attaccante realizzando una magnifica tripletta. È letale sotto porta, perfetto.

Kalinic 6 – Si sacrifica molto facendo a sportellate con gli avversari e gioca molto per i compagni. Non segna ma serve un assist al bacio a Calhanoglu che insacca il vantaggio rossonero. Buona partita. Dal 61′ Suso 6.5 – Al primo pallone toccato segna un gol eccezionale dalla lunga distanza che regala la manita al Milan. Si spinge bene in avanti e svolge un’ottima mezz’ora di gara.

All. Montella 7 – Finalmente sembra aver trovato il modulo giusto. Il tecnico con il 3-5-2 ha risaltato le qualità di Calhanoglu in versione tuttocampista e ha anche trovato un discreto feeling nella coppia André Silva-Kalinic.