Nonostante la buona prestazione di sabato contro il Crotone, il Milan ha fatto registrare un dato piuttosto allarmante che riguarda le palle perse: ben 37, contro le 29 dei calabresi. Questo numero, chr come abbiamo detto può spaventare, in realtà è perfettamente in linea con quanto fatto dal Diavolo da quando Gennaro Gattuso siede sulla panchina rossonera ad oggi: 38 contro la Fiorentina, 30 contro l’Atalanta, 31 contro il Verona, 37 con il Bologna e 30 a Benevento.

Una media, che si aggira intorno alla trentina, che sicuramente può migliorare, ma che contrariamente a quanto si potrebbe pensare, è migliore rispetto a quella dei tempi in cui l’allenatore era Montella: nella sua ultima partita in rossonero contro il Torino il Milan ha raggiunto quota 46 palloni persi e, in generale, più volte si è attestata oltre i 40. L’unica partita positiva in questo senso è stata quella di Verona contro il Chievo, dove i rossoneri lasciarono ai gialloblu solo 20 palle.