Da una parte la UEFA e il Fair Play Finanziario, dall’altra Elliott, Yonghong Li e i suoi progetti per il futuro del club. I dubbi e le incertezze sono ormai una costante per questo strano Milan cinese.