Prima Trotta, poi Zapata. Prima la fuga in avanti dei ragazzi di casa grazie alla rete di un attaccante, Trotta, in grado, da solo, di mettere i brividi all’intera retroguardia milanista: il centravanti rossoblù è abile a far cadere nella trappola il suo controllore Zapata e a beffare, dopo nemmeno dieci minuti, Donnarumma dal cuore dell’area. Il M...