RINGHIO: TRA PRIMAVERA E PRIMA SQUADRA 

Le stagioni di prima squadra e Primavera rossonera sono inevitabilmente legate. Da Rino Gattuso, ovviamente, prima mister dei ragazzi, ora condottiero dei grandi. Il percorso di Ringhio è partito sia dall’una sia dall’altra parte fra tante difficoltà.  In entrambi i casi, tuttavia, ha saputo rialzarsi. E l’augurio è che possa continuare con questo ritmo fino alla fine.

LUPI: CHE CRESCITA

I giovani, invece, se li è presi mister Lupi. I suoi ragazzi non stanno facendo affatto male. Il quinto posto in campionato non sarà la fine del mondo, ma resta una base solida su cui basare il girone di ritorno. La vera novità, però, riguarda la TIM Cup: ieri i rossoneri hanno strappato il pass per l’ultimo atto della Coppa Italia di categoria. Semifinali da urlo, ancor più se si considera l’avversario: quell’Atalanta prima in campionato e fiore all’occhiello dei settori giovanili italiani. Vittoria all’andata e vittoria al ritorno. Prima in casa poi, all’Atleti Azzurri d’Italia. Ieri l’hanno decisa Murati, Sinani e Tsadjout, ma sono tante le note positive di questa squadra: da Bellanova a Dias, passando per Pobega e Sinani.

COPPA ITALIA: SOGNANDO LA DOPPIA FINALE 

La squadra sta raggiungendo un livello di consapevolezza fondamentale per acquisire una mentalità vincente. Ora la finale: andata 6 aprile e ritorno 13 aprile. L’avversario è tosto, il Torino. Ma questo Milan è forte. E, aspettando la finale dei ragazzi, guardiamo ai grandi di Gattuso. Sperando, chissà, in una doppia, clamorosa finale di Coppa Italia.