Dal nostro inviato, Pasquale Giacometti.

Queste le dichiarazioni rilasciate, ai microfoni del collega di SpazioNapoli.it, da Alessandro Lupi: “Alla fine, il risultato è giusto. In ogni caso, quando in vantaggio, abbiamo sbagliato due gol facili e non ci è stato dato un rigore clamoroso. Quindi, alla fine, c’è il rammarico, ma il Napoli non ha rubato nulla, ha fatto la prestazione che ci aspettavamo. L’obiettivo stagionale? Salvarsi, prima di tutto. Siamo una squadra fatta da ragazzi del 2000, la società lo sa, dobbiamo salvarci per dare con un anno di anticipo la squadra per il prossimo anno. Non ho incontrato difficoltà, quando sono arrivato, ho trovato una squadra a cui Gattuso ha dato un’impronta importante. Ho trovato ragazzi cresciuti e maturi, sotto l’aspetto mentale. Gattuso ha lavorato molto sul fatto di farli diventare vicini al professionismo e all’essere adulti. Il passaggio dagli Allievi alla Primavera richiede questo. Il progetto migliore per le formazioni Primavera? Optare per le seconde squadre sarebbe ottimo. Potrebbero alzare il livello dei giovani italiani, visto che, al momento, non tutti sarebbero pronti per il calcio professionistico. Se ci sia qualche giocatore già pronto per la Prima Squadra? Ci sono ragazzi che stanno lavorando bene, ci sono ragazzi di prospettiva, che hanno bisogno di lavorare ancora”.